Anna Falchi rimane bellissima, ma è tutto merito di Madre Natura? Com’è cambiata la showgirl negli anni

Anna Falchi ha ceduto al ritocchino nel corso degli anni? Ecco com’è cambiata la bellissima showgirl di origine finlandese.

Una diva del piccolo schermo, Anna Falchi è amatissima dal pubblico. Carriera brillante alle spalle, sovente intrecciata con la vita privata, si rammenti il flirt con lo showman Fiorello. Attualmente in procinto di grandi festeggiamenti per le Festività in corso, i fan manifestano devozione e ammirazione ogniqualvolta colgono l’occasione di vederla sui social definendola una ‘regina’. Difatti, fisico statuario, chioma bionda fluente e sguardo di ghiaccio che scioglie i cuori, paradossalmente, difficile non rimanere colpiti dal suo fascino.

Anna Falchi ritocco estetico verità
La showgirl è una bellezza naturale? (Credits: Instagram @annafalchi22) – testandtell.it

Ma altrettanti utenti sul web si domandano se proprio la sua eterea bellezza non dipenda da qualche aiutino chirurgico. D’altronde non è l’unica stella dello star system a farne ricorso, anzi il ritocco estetico spesso diventa un abitudine nel mondo dello spettacolo.

A questo punto emergono forti dubbi in merito: Anna Falchi è una bellezza naturale oppure c’è dell’altro? La verità non è tardata ad affiorare ponendo in risalto la realtà. Il pubblico è incredulo anche se per alcuni trattasi di conferma.

Anna Falchi rifatta? La verità sulla sua sensuale beltà

Com’è cambiata negli anni l’ex di Stefano Ricucci? Indubbiamente è una donna straordinaria da cui traspare una leggiadria ammirevole. Tuttora si mantiene in gran forma per quanto sui social serpeggi qualche sospetto in merito all’uso ricorrente di qualche ritocco estetico. Qualora fosse, sarebbe una scelta personale rispettabile, soprattutto nel caso in cui certi particolare esteriori, magari meravigliosamente imperfetti, ma sovente possono recare disagio.

Anna Falchi ritocco estetico verità
Anna Falchi negli anni ’90 (Credits: Ansa) – testandtell.it

Escludendo il trascorrere del tempo che conferisce maturità allo sguardo e ai lineamenti medesimi, non avrebbe ceduto ad alcun espediente chirurgico, tranne il seno. Non a caso proprio Anna Falchi avrebbe ammesso in alcune interviste di essersi sottoposta ad un intervento per migliorare il décolleté: “A 18 anni ho preso l’aereo e sono corsa a Milano per rifarmi il seno” così ha dichiarato alla rivista OK Salute e Benessere, proseguendo in questi termini: “Il mio petto era misero e asimmetrico con la mammella destra più grande della sinistra” concludendo raggiante: “Dopo, allo specchio, mi sono vista come in un sogno“.

Perciò, come si deduce dal suo racconto, il più grande desiderio rifarsi il seno per renderlo più prosperoso ed uniforme grazie all’utilizzo di protesi: “L’intervento mi è costato 15 milioni, allora una cifra enorme” (probabilmente l’epoca considerata i primi anni ’90, ndr). A favore della chirurgia estetica, Anna Falchi, però, parrebbe essersi pentita poiché “avrei fatto meglio ad accettarmi invece che ricercare una perfezione innaturale“.

Impostazioni privacy