Il freddo non è la causa diretta del raffreddore: ecco perché ci ammaliamo e come evitarlo

Si pensa erroneamente che il raffreddore sia causato dal freddo; in realtà ha altre origini e si può evitare seguendo dei semplici consigli.

Dolori alle ossa, mal di gola, naso chiuso, starnuti: questi sono alcuni dei sintomi più comuni di raffreddore. Spesso si pensa erroneamente che dipenda da freddo, in realtà non è così.

Raffreddore: non dipende dal freddo
Il raffreddore non è causato dal freddo come erroneamente si pensa – testandtell.it

Anche se è più comune ammalarsi in autunno e in inverno, quando appunto fa freddo, non è il clima a causare il raffreddore. Infatti questo è dovuto ad un’infezione virale delle vie aeree superiori ed è più frequente quando fa freddo semplicemente perché le temperature basse fanno diminuire le immunità. Fortunatamente quando insorge, è possibile evitarlo. Ecco come. 

Da cosa dipende il raffreddore e come evitarlo

Il raffreddore non ha nulla a che fare con il freddo perché è un’infezione virale delle vie aeree superiori che si può prendere più di frequente in autunno e in inverno perché il freddo fa diminuire le difese immunitarie. In particolare inibisce l’attività delle cellule di difesa e la motilità delle ciglia delle vie respiratorie, deputate ad espellere le goccioline di virus.

Raffreddore: da cosa dipende e come evitarlo
Il raffreddore dipende da un virus e si può evitare con dei semplici consigli che impediscono di contagiare anche altre persone – testandtell.it

Dunque il freddo c’entra solo marginalmente con l’insorgenza del raffreddore: è chiaro che si diffonde maggiormente quando le temperature sono basse perché più difficilmente si fanno areare gli ambienti e dunque i virus possono diffondersi più facilmente al chiuso. Tuttavia, anche in estate, quando c’è un insieme di persone, potrebbe diffondersi con la stessa facilità. 

Il virus del raffreddore, infatti, può morire a 41° C e replicarsi a 33° C, ed è molto contagioso. Dunque per evitare di prenderselo e di farlo diffondere si dovrebbero seguire delle semplici regole, ad esempio lavarsi le mani dopo aver stretto la mano a qualcuno, dopo aver preso i mezzi di trasporto pubblico e prima di cominciare a mangiare. Quando ormai è già presente, il raffreddore e i suoi sintomi si possono trattare con dei farmaci per liberare il naso, e un antinfiammatorio. 

In definitiva il raffreddore non dipende dal freddo, anche se è più comune quando le temperature sono basse. Dipende da un virus molto contagioso e solo delle buone pratiche a casa, a lavoro e a scuola permettono di evitare di passarlo ad altre persone e di non doverlo curare.

Impostazioni privacy